BLOG

L‘ IMPORTANZA DI INVESTIRE

Il primo articolo del blog voglio dedicarlo a quella che è la base di questo mio progetto: investire.

E’ inutile nascondercelo, stiamo perdendo potere d’acquisto a causa dell’inflazione galoppante e dell’aumento del costo delle materie prime e della vita, ma cosa vuol dire perdere potere d’acquisto?

Detto in modo semplice vuol dire che se possediamo 10.000€ e li lasciamo in banca non è che con il passare del tempo diminuiscono, però con il costo della vita e delle materie prime che aumentano se prima quei soldi ci bastavano per fare un certo numero di cose, adesso con gli stessi soldi ne possiamo fare meno rispetto a prima.

Il fatto è che all’aumentare del costo della vita non corrispondono relativi aumenti di stipendi, per cui è inevitabile che con i soli guadagni da lavoro dipendente si rischia di non riuscire piu’ a permettersi lo stesso stile di vita che abbiamo sempre fatto, ma ecco che qui entrano in gioco gli investimenti.

Il classico italiano medio ha il sogno “voglio diventare ricco e vivere su una spiaggia caraibica”, che ci può stare, ma poi sperpera lo stipendio in “gratta e vinci”, lotterie e macchinette che oltre a non farti vincere niente ti rendono ancora piu’ povero.

La ricchezza si può costruire, ma richiede cultura finanziaria, tempo e pazienza.

Per iniziare l’escursione finanziaria la cosa fondamentale è riuscire a risparmiare una cifra stabilita ogni mese e investirla in qualche asset che che ci dia un ritorno economico (azioni che pagano dividendi, ETF, trading, affitto di abitazioni, ecc). In questo mio sito mi concentro sulla parte finanziaria composta da azioni, dividendi ed ETF.

Se l’unica entrata economica che abbiamo è lo stipendio saremo limitati nella crescita economica perchè siamo pagati ad ore, e se vogliamo guadagnare di piu’ dobbiamo lavorare di piu’.

Peccato però che non possiamo lavorare 20 ore al giorno, per cui possiamo arrivare ad un’entrata economica che non può superare un certo limite e che comunque ci porta ad aumentare la nostra stanchezza, il nostro livello di stress e avremo meno tempo libero da dedicare alle cose che ci piacciono.

La potenza degli investimenti è che con il passare del tempo se riusciamo ad essere ligi al dovere di investire una quota stabilita ogni mese in azioni ed ETF che pagano buoni dividendi ci creeremo delle entrate aggiuntive che ci possono pagare bollette, benzina, affitto, ecc…senza ulteriore lavoro e con pochi click al mese!

Non voglio dilungarmi troppo perchè troverete il discorso molto piu’ approfondito leggendo i libri che vi ho consigliato nella sezione “LIBRI E BROKER”, ma spero che leggendo questo articolo possiate iniziare a riflettere sull’importanza degli investimenti.

Il percorso per la ricchezza non si deve sognare ma si deve perseguire con costanza e dedizione.

Non è una “botta di fortuna”, è una vera escursione finanziaria su un percorso che vi presenterà alti e bassi, ma che con il passare del tempo vi porterà ad ammirare panorami sempre piu’ belli.

Non continuare a rimandare, inizia a cambiare le tue abitudini di risparmio e investimento già da domani.

 

M.L.

 

MEGLIO GLI ETF O LE AZIONI?

La risposta che mi sento di dare è: tutti e due.

La differenza sostanziale è che gli ETF sono molto diversificati, sono soggetti ad una volatilità minore rispetto alle azioni ma allo stesso tempo solitamente hanno rendimenti bassi ma costanti.

Le azioni ovviamente sono piu’ “rischiose” perchè si và ad investire su una singola società e questo comporta che in casi di risultati positivi si può ottenere un bel guadagno ma allo stesso tempo si può incorrere in perdite consistenti.

Per un investitore alle prime armi che inizia il percorso la soluzione ideale secondo me è acquistare una parte maggiore di ETF e lasciare alle azioni una piccola parte del portafoglio, cosi’ si ha una parte piu’ “tranquilla” data dagli ETF e una piccola parte piu’ “rischiosa” data dalle singole azioni.

Per la scelta degli ETF la scelta migliore è selezionare quelli di dimensioni molto grandi e con costi molto bassi.

Scrivete nei commenti quali avete cosi’ ci si può confrontare tra tutti i lettori del blog.  

 

M.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto