MEGLIO GLI ETF O LE AZIONI?

chart, trading, courses-1905225.jpg

La risposta che mi sento di dare è: tutti e due.

La differenza sostanziale è che gli ETF sono molto diversificati, sono soggetti ad una volatilità minore rispetto alle azioni ma allo stesso tempo solitamente hanno rendimenti modesti ma piu’ costanti nel tempo. Le azioni ovviamente sono piu’ “rischiose” perchè si và ad investire su una singola società e questo comporta che in casi di risultati positivi si può ottenere un bel guadagno ma allo stesso tempo si può incorrere in perdite consistenti.

Una cosa molto bella ed etica di investire in azioni è che se ami particolarmente un’azienda acquistando le sue azioni contribuisci a darle il tuo denaro per favorire una sua crescita e inoltre diventi a tutti gli effetti “proprietario” di una piccola parte di quell’azienda.

Con il tempo e lo sviluppo della vostra istruzione finanziaria sarete in grado di operare sul mercato azionario in modo piu’ professionale e piu’ propenso al rischio ma per il momento lo scopo è quello di iniziare anche con piccole somme, che vi porteranno a crearvi il vostro nuovo mindset finanziario.

Ovvio, gli esperti del settore analizzano mille dati, grafici, ecc….ma chi è alle prime armi può tranquillamente destinare una piccola somma alla sua azienda preferita senza farsi condizionare da tanti dati, cosi’ assaporerete il piacere di investire i vostri soldi in qualcosa in cui credete ricevendo anche delle piccole ricompense (ad esempio i dividendi).

Per gli investitori all’inizio del percorso la soluzione ideale secondo me è acquistare una parte maggiore di ETF e lasciare alle azioni una piccola parte del portafoglio, cosi’ si ha una parte piu’ “tranquilla” data dagli ETF e una piccola parte piu’ “rischiosa” data dalle singole azioni.

Scrivete nei commenti quali avete cosi’ ci si può confrontare tra tutti i lettori del blog.  

M.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto